COPY RIGHT ©KRG ITALY 2018 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Roma 28 Marzo 2019
la Rappresentanza del Governo Regionale del Kurdistan in Italia ha celebrato (Nawroz) il capodanno kurdo.

Giovedì 28 marzo presso la sede della Rappresentanza in Italia del Governo Regionale del Kurdistan l’Alto Rappresentante, la dott.ssa Rezan Kader ha celebrato Nawroz ovvero il capodanno kurdo. Nawroz che letteralmente significa nuovo giorno è una ricorrenza tradizionale che celebra l’arrivo dell’anno nuovo ed è festeggiata in molti paesi dell’Asia centrale. Ufficialmente la festività ricorre il 21 marzo di ogni anno, venendo così a coincidere anche con l’arrivo della primavera.

Dato che il Nowroz rappresenta l’occasione per le famiglie di stare insieme, quest’anno la Dott.ssa Kader ha scelto di festeggiare tale importante ricorrenza presso la sede della Rappresentanza in Italia del Governo Regionale del Kurdistan, attribuendo, così, all’evento stesso, maggior valore simbolico.


Il Capodanno kurdo è una celebrazione molto importante per il popolo kurdo ed in quest’occasione l’Alto Rappresentante non ha esitato a ribadire, nel suo saluto iniziale il sacrificio che ogni giorno il suo popolo compie per difendere i diritti umani in un percorso arduo verso l’indipendenza. La serata è stata allieta dalla trasmissione di tre distinti video tematici/informativi su tre schermi allestiti appositamente per la serata, che gli stessi ospiti hanno apprezzato vivamente.


Presenti all’evento, rappresentanti della Santa Sede e della Congregazione per le Chiese Orientali, della Camera e del Senato della Republica, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero della Difesa il corpo diplomatico estero a Roma, come l’Ambasciatore e il console della Repubblica islamica dell’Iran, l’Ambasciatore del Nicaragua e della Finlandia, nonché il Rappresentate di Taipei in Italia. Presenti inoltre, rappresentanti dell ambasciate di Gran Bretagna, Egitto, Arabia Saudita, del Governo della Catalogna, della Bosnia ed Erzegovina. Esponenti della stampa italiana, della comunità kurda a Roma, e tanti altri cari amici.


Dopo l’apertura della serata la dott.ssa Kader che ha accolto gli ospiti esprimendo il suo caloroso e sentito ringraziamento e rivolgendosi ai rappresentati del Governo e delle Istituzioni Italiane ha ribadito la sensibilità che l’Italia ha sempre dimostrato verso la causa Kurda. A seguire il saluto di Lino Banfi, presente alla serata, che come ambasciatore Unicef e membro della Commissione Italiana Unesco ha voluto allietare gli ospiti con la sua autentica semplicità e raccontando aneddoti di vita vera ricchi di profondi valori umani. Il parterre degli ospiti ha avuto anche l’onore di accogliere il prof. Alessandro Meluzzi.