COPY RIGHT ©KRG ITALY 2018 Kurdistan Regional GovernmentEnglish language

Governo Regionale del KurdistanRappresentanza In Italia

Roma, 09 ottobre 2019
La dott.ssa Kader Il Ministro degli Affari Religiosi Pshtiwan Sadiq Abdullah Khoshnaw incontra il il Segretario di Stato Vaticano S.E. Pietro Parolin.

Il 09 ottobre la Dott.ssa Rezan Kader ha accompagnato il Ministro degli Affari Religiosi del Governo Regionale del Kurdistan Mr. Pshtiwan Sadiq Abdullah Khoshnaw, all’incontro con il Segretario di Stato Vaticano S.E. Cardinale Pietro Parolin.
Il Ministro insieme ad una delegazione composta dal Direttore Generale degli Affari Cristiani Dr. Khalid Jamal Alber Talya e dal Direttore della Convivenza Religiosa Dr. Amir Othman Mawlud Dzdaee, sono arrivati in Italia l’08 ottobre per una visita ufficiale in Vaticano e presso il Ministero degli Affari Esteri.
Come primo incontro ufficiale la delegazione e la Dott.ssa Rezan Kader si sono recati in Vaticano per incontrare il Segretario di Stato S.E. Cardinal Pietro Parolin.
L’incontro bilaterale ha rafforzato e consolidato la collaborazione tra i due, nell’ottica di promuovere la convivenza pacifica tra i popoli di diverse religioni. Il Cardinale Parolin ha ribadito il costante impegno che la Chiesa ha nei confronti delle minoranze cristiane promuovendo il più ampio confronto possibile con tutti i soggetti e le istituzioni che si adoperano per tutelare la convivenza pacifica e la tolleranza religiosa.
In una prospettiva generale e più ampia tali incontri bilaterali si sono sempre rilevati indispensabili ed imprescindibili al fine di mantenere costante l’attenzione sulla tutela dei diritti umani promuovendo il bene comune e lo sviluppo sociale - ha dichiarato la Dott.ssa Kader al termine dell’incontro.
Il Segretario di Stato non ha omesso di esprimere il Suo sostegno alla Regione del Kurdistan per l’impegno politico e sociale teso a costruire una società pacifica, anche alla luce di nuovi scenari che si stanno delineando in ambito internazionale. Difatti, sarà sempre più necessario centralizzare le politiche religiose all’insegna del dialogo e della tolleranza.